Appuntamento di Marzo per le degustazioni il sabato da EnotecaWine a Milano: queste le impressioni dei vini degustati alla cieca.

1. Il primo vino in degustazione è un vino bianco, limpido e giallo paglierino scarico con leggeri riflessi verdolini, Al naso agrumi, scorza di limone, lime frutta bianco, un leggero minerale di calcare, foglia di pomodoro ed un leggero balsamico, in bocca fresco e morbido. Come vitigno potrei azzardare un Sauvignon o un Verdicchio

2. Anche il secondo vino è bianco, al naso note dolci, frutta bianca, pesca e litchee, leggero tostato ed anche burroso, vegetale foglia di pomodoro, e ancora floreale ed erbe aromatiche, complesso e fine. In bocca morbido fresco e sapido. Indovinare questo è più difficile, se devo pensare ad un’internazionale ipotizzerei uno Chardonnay.

3. il terzo vino è un rosso, rubino e consistente, al naso ciliegia e frutti scuri mora, viola e vegetale con peperone, in bocca è morbido e tannico, al retroolfatto appaiono anche aromi terziari cuoio e sottobosco.tutto porta a pensare che sia un taglio bordolese, Cabernet Sauvignon e Merlot

Queste le etichette svelate, pubblicate su Facebook il giorno dopo

1. Giorgio Meletti Cavallari – DOC Bolgheri Vermentino “Borgeri Bianco” 2016 (Vermentino, Viognier) – 13% Vol
2. Il Colombaio di Santa Chiara – DOCG Vernaccia di San Gimignano “Selvabianca” 2016 (Vernaccia di San Gimignano) – 13,5% Vol
3. Giorgio Meletti Cavallari – DOC Bolgheri Rosso “Borgeri Rosso” 2015 (Cabernet sauvignon, Merlot, Syrah) – 13,5% Vol

Qui le altre degustazioni: 1  2  3  4  5  6  7