Ritorna il consueto appuntamento mensile da EnotecaWine a Milano con tre vini da degustare alla cieca, questi gli appunti scritti prima di conoscere il vino
1) E’ un vino rosso, il colore è rubino con riflessi porpora, limpido e consistente. Al naso è speziato, balsamico con note di eucalipto, rustico come lo sono i vini che si possono definire naturali. Dopo tutti questi aromi, in secondo piano diventa evidente la parte floreale e fruttata con la ciliegia e la viola. Infine una nota vegetale di peperone verde. In bocca è fresco tannico e sapido.
2) Anche questo è un vino rosso, rubino con riflessi porpora. Al naso frutti scuri come mora e mirtillo, fiori appassiti e sul finire un leggero minerale calcareo. Stupisce al naso per la grande eleganza. In bocca tannino è ben levigato e mantiene una buona freschezza. Sembra un taglio bordolese.
3) La speranza di una variazione sul colore viene disattesa con il terzo vino, anche questo rosso. Il colore è granato. Al naso speziato, minerale gessoso, poi legno con vaniglia e spezie dolci; sul finire ha la rusticità del sottobosco pur mantenendo una grande finezza ed eleganza. In bocca nel retrolfatto appare il fruttato con la ciliegia assieme al sempre presente tostato del legno, è morbido, quasi abboccato tanto da pensare ad un residuo zuccherino.

Questi i vini degustati che sono stati comunicati solo nel tardo pomeriggio

1) Ancarani – IGT Ravenna Centesimino 2016 – 14% Vol
2) Ca’ del Bric – DOC Dolcetto di Ovada “Maynozero” 2015 – 14% Vol
3) Cantina Giba – DOC Carignano del Sulcis “Giba” 2015 – 14,5% Vol

Qui le altre degustazioni: 1  2  3  4  5  6